LECCO dal traliccio CRT (Pian Sciresa)
IN ARCHIVIO
Fiscale

facebook
stampa invia

ENEA: novità bonus rsitrutturazione

Novembre 2018

ENEA: novità bonus rsitrutturazione Per poter usufruire della detrazione IRPEF del 50% prevista per gli interventi di recupero edilizio a seguito dei quali si consegue un risparmio energetico e/o si utilizzano fonti rinnovabili di energia, la Finanziaria 2018 ha previsto l'obbligo di inviare un'apposita comunicazione all'ENEA. Recentemente l'ENEA ha messo online l'atteso sito attraverso il quale dovranno essere comunicati i dati relativi agli interventi terminati nel 2018. A regime, la trasmissione dei dati dovrà avvenire entro 90 giorni dalla data di ultimazione dei lavori / collaudo. Per gli interventi la cui data di fine lavori è compresa tra l'1 gennaio e il 21 novembre2018 (data di apertura del sito) il termine dei 90 giorni decorre dal 21 novembre 2018. Lo stesso è quindi fissato al 19 febbraio 2019. 


Possono accedere al “bonus ristrutturazione” i seguenti interventi:

- interventi di manutenzione ordinaria, straordinaria, restauro e risanamento conservativo e ristrutturazioneedilizia effettuati sulle parti comuni degli edifici residenziali;

- interventi di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia effettuati su singole unità immobiliari;
- interventi necessari alla ricostruzione o al ripristino dell'immobile danneggiato a seguito di eventi calamitosi, a condizione che sia stato dichiarato lo stato di emergenza;
- lavori finalizzati all'eliminazione delle barriere architettoniche, aventi a oggetto ascensori e montacarichi nonché alla realizzazione di ogni strumento che, attraverso la comunicazione, la robotica e ogni altro mezzo di tecnologia più avanzata, sia idoneo a favorire la mobilità interna ed esterna all'abitazione per le persone con disabilità gravi;
- interventi relativi all'adozione di misure finalizzate a prevenire il rischio del compimento di atti illeciti da parte di terzi;
- interventi finalizzati alla cablatura degli edifici e al contenimento dell'inquinamento acustico;
- interventi effettuati per il conseguimento di risparmi energetici, con particolare riguardo all'installazione di impianti basati sull'impiego delle fonti rinnovabili di energia;
- interventi per l'adozione di misure antisismiche, con particolare riguardo all'esecuzione di opere per la messa in sicurezza statica;
- interventi di bonifica dall'amianto e di esecuzione di opere volte a evitare gli infortuni domestici.

ENEA ha pubblicato sul nuovo portale la “Guida rapida per la trasmissione dei dati” nella quale sono fornite le informazioni utili per gli adempimenti. Ecco i passaggi principali:


Per accedere alla compilazione della dichiarazione in esame è necessario innanzitutto effettuare la registrazione al sito dell'ENEA per la quale è sufficiente indicare nome / cognome, un indirizzo email ed una password. Come specificato nella Guida:
- la registrazione (e quindi la compilazione della Comunicazione) può essere effettuata direttamente dal contribuente (beneficiario della detrazione) o da un intermediario (tecnico, amministratore, professionista, ecc.);
- non può essere utilizzato un indirizzo PEC.

NB I soggetti già registrati al portale ENEA per la comunicazione di interventi di riqualificazione energetica possono utilizzare le credenziali di cui sono già in possesso. In altre parole, la registrazione al sito è unica e vale sia per la comunicazione degli interventi di riqualificazione energetica di cui alla Legge n. 296/2006 che per quelli di recupero edilizio di cui all'art. 16-bis, TUIR.

Effettuata la registrazione si accede alla compilazione della Comunicazione nella quale sono richiesti:
- i dati anagrafici del beneficiario;
- i dati identificativi dell'immobile oggetto dei lavori (ubicazione ovvero dati catastali, superficie netta calpestabile, titolo di possesso, destinazione d'uso, tipologia edilizia);
- i dati relativi all'intervento effettuato. A tal fine, la procedura:
1. richiede alcuni dati generali, quali il numero di unità immobiliari interessate dall'intervento e la data di inizio / fine dei lavori;
2. propone gli interventi agevolabili ed in base alla scelta effettuata “apre” un'ulteriore finestra nella quale inserire i dati tecnici di dettaglio (nella videata di seguito riportata, un generatore di aria calda a condensazione).

Verificati e “validati” i dati inseriti (fase 4 della procedura) è possibile procedere con l'invio della comunicazione così predisposta.
L'avvenuta trasmissione della comunicazione è completata con la stampa dell'intero
modello sul quale, oltre ai dati inseriti, vengono indicati:
- la data di trasmissione;
- un codice identificativo dell'avvenuta trasmissione.
Terminato così il processo, l'utente registrato (contribuente o intermediario) potrà consultare / stampare le pratiche presentate nella propria area personale.

Per maggiori informazioni contattare il nostro Ufficio Fiscale 0341 250200 oppure CLICCA QUI

Copyright 2011 © Confartigianato Imprese Lecco  |  C.F. 83001360136  |  Credits  |  Privacy